Il Sorriso di Maria

Santo Rosario Misteri Dolorosi con i pensieri di Sant’Agostino


 
MISTERI DEL DOLORE

 Conformarsi a Cristo con Maria!
“Ai misteri del dolore di Cristo i Vangeli danno grande rilievo. Da sempre la pietà cristiana, specialmente nella Quaresima, attraverso la pratica della Via Crucis, si è soffermata sui singoli momenti della Passione, intuendo che è qui il culmine della rivelazione dell’amore ed è qui la sorgente della nostra salvezza… I misteri del dolore portano il credente a rivivere la morte di Gesù, ponendosi sotto la croce accanto a Maria, per penetrare con lei nell’abisso dell’amore di Dio per l’uomo e sentirne tutta la forza rigeneratrice” (RVM 22).

INTRODUZIONE ALLA PREGHIERA

Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito
Santo.
Amen.
O Dio vieni a salvarmi.
Signore, vieni presto in mio aiuto.
Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo.
Come era nel principio, e ora e sempre, nei secoli
dei secoli.
Amen.
 
Primo mistero: L’agonia di Gesù nel Getsemani

“Allora Gesù uscì per andare al monte degli ulivi. E i suoi discepoli lo seguirono. Inginocchiatosi pregava così: «Padre, se puoi al-lontana da me questo calice. Però, non la mia, ma la tua volontà sia fatta»” (Lc 22,39-42).

“Il percorso meditativo si apre col Getsemani. Lì Cristo si pone nel luogo di tutte le tentazioni dell’umanità, e di fronte a tutti i peccati dell’umanità, per dire al Padre: «Non sia fatta la mia, ma la tua volontà» (Lc 22,42)” (RVM 22).

PENSIERI DI SANT’AGOSTINO «Osavo cercare (nelle sacre Scritture) da superbo ciò che può trovare solo chi è umile. Quanto più felici siete voi adesso, con quanta serenità, con quanta sicurezza imparate, voi tutti che siete ancora piccoli nel nido della fede e ricevete il cibo spirituale! Io invece, infelice, credendomi capace di volare, lasciai il nido e caddi prima che potessi volare. Il Signore però, nella sua misericordia, perché non fossi calpestato dai passanti e morissi, mi raccolse e mi ripose nel nido» (Discorso 51, 5,6).

PREGHIAMO.

Vergine addolorata, ottienici un pentimento sincero dei nostri peccati, con il proposito di fare sempre la volontà di Dio, anche quando comporta rinuncia, sacrificio.
 Pater, 10 Ave Maria, Gloria al Padre
 “Gesù mio…”
 
Secondo mistero: La flagellazione di Gesù

“Pilato diceva loro: «Che male ha fatto?». Allora essi gridarono più forte: «Crocifiggilo!». E Pilato, volendo dar soddisfazione alla moltitudine, rilasciò Barabba e, dopo aver fatto flagellare Gesù, lo consegnò per-ché fosse crocifisso” (Mc 15, 14-15).

“Quanto l’adesione alla volontà del Padre debba costargli emerge da questi misteri, nei quali con la salita al Calvario, con la flagellazione, la coronazione di spine, la morte in croce, Egli è gettato nella più grande abiezione” (RVM 22).

PENSIERI DI SANT’AGOSTINO «Dio spande la sua misericordia su coloro che lo conoscono e la sua giustizia sui retti di cuore. Non spande la sua misericordia perché lo conoscono già, ma anche perché lo conoscano; non spande la sua giustizia con la quale giustifica l’empio perché sono retti di cuore, ma anche perché siano retti di cuore» (Lo Spirito e la lettera 7,11).

 PREGHIAMO.

Vergine addolorata, ottienici di sopportare i sacrifici della vita; e fa’ che ritrovino speranza coloro che sono afflitti dall’umiliazione, dall’ingiustizia e dal dolore
Pater, 10 Ave Maria, Gloria al Padre
 “Gesù mio…”
 
Terzo mistero: La coronazione di spine di Gesù

“Spogliatolo, gli misero addosso un manto scarlatto e, intrecciata una corona di spine,
gliela posero sul capo, con una canna nella destra. Poi mentre gli si inginocchiavano davanti, lo schernivano: «Salve, re dei Giudei»” (Mt 27,27-30).

“In questa abiezione è rivelato non soltanto l’amore di Dio, ma il senso stesso dell’uomo. Ecce homo: chi vuol conoscere l’uomo, deve saperne riconoscere il senso, la radice e il compimento in Cristo, Dio che si abbassa per amore «fino alla morte, e alla morte di croce» (Fil 2,8)” (RVM 22).

PENSIERI DI SANT’AGOSTINO «O Dio grande, o Dio onnipotente, o Dio somma bontà, supplice mi prostro davanti a te, ascolta la mia preghiera. Ora che io ho sperimentato la tua misericordia, non permettere che coloro con i quali vissi fin dalla mia fanciullezza, come se avessimo un cuore solo, siano divisi da me nel culto a te dovuto» (I, 5.24).

 PREGHIAMO.
Vergine addolorata, ottieni per tutti gli uomini una fede incrollabile in Cri-sto, nostro unico vero Re e Signore.
Pater, 10 Ave Maria, Gloria al Padre
 “Gesù mio…”
 
  Quarto mistero: La salita di Gesù al Calvario carico della croce

“Essi allora presero Gesù ed egli, portando la croce, si avviò verso il luogo del Cranio, detto in ebraico Golgota, dove lo crocifissero e con lui altri due, uno da una parte e uno dall’altra, e Gesù nel mezzo” (Gv 19,17-19).

“Per opera di Cristo, che accetta la croce, strumento della propria spoliazione, gli uomini sapranno che Dio è amore” (Giovanni Paolo II, Via Crucis del 2000).

PENSIERI DI SANT’AGOSTINO «Quando dunque compi un atto di misericordia comportati [così]: se porgi un pane, cerca di essere partecipe della pena di chi ha fame; se dai da bere, partecipa alla pena di chi ha sete; se dai un vestito, condividi la pena di chi non ha vestiti; se dai ospitalità condividi la pena di chi è pellegrino; se visiti un infermo quella di chi ha una malattia; se vai a un funerale ti dispiaccia del morto e se metti pace fra i litiganti pensa all’affanno di chi ha una contesa. Se amiamo Dio e il prossimo non possiamo fare queste cose senza una pena nel cuore» (Discorso 358A)

PREGHIAMO.
Vergine addolorata, ottienici la forza di imitare Cristo nel portare la nostra croce; e fa’ che mai ci sottraiamo alla responsabilità di portare i pesi gli uni degli altri.
Pater, 10 Ave Maria, Gloria al Padre
 “Gesù mio…”
 
Quinto mistero: La crocifissione e morte di Gesù

“Gesù allora, vedendo la madre e lì accanto a lei il discepolo che egli amava, disse alla madre: «Donna, ecco il tuo figlio! ». Poi disse al discepolo: «Ecco la tua madre!»… Detto questo, Gesù, sapendo che ogni cosa era stata ormai compiuta, disse per adempiere la Scrittura: «Ho sete»… E dopo […] Gesù disse: «Tutto è compiuto!». E, chinato il capo, spirò” (Gv 19,25-30).

“Gesù vuole che l’amore materno di Maria abbracci tutti coloro per i quali Egli dà la vita, l’intera umanità” (Giovanni Paolo II, Via Crucis del 2000).

 PENSIERI DI SANT’AGOSTINO «Non credere che tu possa apparir santo se nessuno ti metterà alla prova. Santo lo sei quando non ti turbi di fronte agli insulti, quando ti addolori per chi te li arreca, quando non ti preoccupi per ciò che soffri ma ti rammarichi per colui che ti fa soffrire. Tutto in questo è misericordia» (Discorso 16A).

PREGHIAMO
Vergine addolorata, raduna tutti gli uomini attorno alla Croce di Cristo, affinché siano penetrati dall’abisso del suo amore.
 Pater, 10 Ave Maria, Gloria al Padre
 “Gesù mio…”
 
SALVE REGINA

Salve, Regina,
madre di misericordia,
vita, dolcezza e speranza nostra, salve.
A te ricorriamo,
esuli figli di Eva;
a te sospiriamo, gementi e
piangenti in questa valle di lacrime.
Orsù dunque, avvocata nostra,
rivolgi a noi gli occhi
tuoi misericordiosi.
E mostraci, dopo questo esilio, Gesù,
il frutto benedetto del tuo Seno.
O clemente, o pia,
o dolce Vergine Maria! 
 
Litanie
 
PREGHIAMO
O Dio, il tuo unico Figlio ci ha procurato i beni della salvezza eterna con la sua vita, morte e risurrezione; a noi che, con il santo Rosario della Beata Vergine Maria, abbiamo meditato questi misteri concedi di imitare ciò che essi contengono e di raggiungere ciò che promettono. Per Cristo nostro Signore. Amen.
 
Dopo esserci lasciati guidare da Maria nella meditazione sui misteri del Dolore, ci rivolgiamo con fiducia a Sant’Agostino, chiedendo forza per questo momento e invocando la fine di questa prova
 
O grande Agostino, nostro padre e maestro, conoscitore dei luminosi sentieri di Dio ed anche delle tortuose vie degli uomini, noi ammiriamo le meraviglie che la Grazia divina ha operato in te, rendendoti appassionato testimone della verità e del bene, a servizio dei fratelli.
All’inizio di un nuovo millennio segnato dalla croce di Cristo, insegnaci a leggere la storia nella luce della Provvidenza divina, che guida gli eventi verso l’incontro definitivo col Padre. Orientaci verso mete di pace, alimentando nel nostro cuore il tuo stesso anelito per quei valori sui quali è possibile costruire, con la forza che proviene da Dio, la “città” a misura dell’uomo.
La profonda dottrina, che con studio amoroso e paziente hai attinto alle sorgenti sempre vive della Scrittura, illumini quanti sono oggi tentati da alienanti miraggi. Ottieni loro il coraggio di intraprendere il cammino verso quell’ “uomo interiore” nel quale è in attesa Colui che, solo, può dare pace al nostro cuore inquieto.
Tanti nostri contemporanei sembrano aver smarrito la speranza di poter giungere, tra le molte contrastanti ideologie, alla verità, di cui tuttavia il loro intimo conserva la struggente nostalgia. Insegna loro a non desistere mai dalla ricerca, nella certezza che, alla fine, la loro fatica sarà premiata dall’incontro appagante con quella Verità suprema che è sorgente di ogni verità creata.
Infine, o Sant’Agostino, trasmetti anche a noi una scintilla di quell’ardente amore per la Chiesa, la Cattolica madre dei santi, che ha sostenuto ed animato le fatiche del tuo lungo ministero. Fa’ che, camminando insieme sotto la guida dei legittimi Pastori, giungiamo alla gloria della Patria celeste, ove, con tutti i Beati, potremo unirci al cantico nuovo dell’alleluia senza fine. Amen.
 
di Giovanni Paolo II
 
 

Santo Rosario con Padre Pio: Misteri Luminosi

MISTERI LUMINOSI con i pensieri di Padre Pio

INSEGNAMENTI DI MARIA

La prima cosa che ci insegna Maria, è fidarci di Dio anche senza comprendere tutto.
Lo stupore, la meraviglia che prova Maria nel venire a conoscenza che proprio lei è stata scelta per essere “Madre del suo Creatore” non è motivo per non affidarsi completamente a Gesù.
Nel suo sì, nell’affidamento che lei fa nella parola di Dio vi è un esempio per tutti noi:
“Dio ci sorprende sempre, rompe i nostri schemi, mette in crisi i nostri progetti, Dio ci dice: fidati di me, non avere paura, lasciati sorprendere, esci da te stesso e seguimi!“
Maria e’ il mezzo piu’ semplice per arrivare a Gesù, ogni figlio ascolta sua madre.
Affidiamo a lei le nostre intenzioni, le preoccupazioni e tutto ciò che abbiamo nel nostro cuore. Chiediamolo con cuore aperto come se fosse già avvenuto.

INTRODUZIONE ALLA PREGHIERA
Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito
Santo.
Amen.
O Dio vieni a salvarmi.
Signore, vieni presto in mio aiuto.
Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo.
Come era nel principio, e ora e sempre, nei secoli
dei secoli. Amen.

MISTERI DELLA LUCE

1° mistero: Il battesimo di Gesù al Giordano

DAL VANGELO DI LUCA … mentre Gesù, ricevuto… il battesimo, stava in preghiera, il cielo si aprì e scese su di lui lo Spirito Santo in apparenza corporea, come di colomba, e vi fu una voce dal cielo: «Tu sei il mio figlio prediletto, in te mi sono compiaciuto» (3,21-22).

DAGLI SCRITTI DI PADRE PIO Non ho un minuto libero: tutto il tempo è speso nel prosciogliere i fratelli dai lacci di satana. Benedetto ne sia Dio… … la maggior carità è quella di strappare anime av-vinte da satana per guadagnarle a Cristo. E questo appunto io fo assiduamente… (Ep.1- o. c., p. 1145-1146)

intenzione
Affidiamo a Te gli ammalati e le loro famiglie: porta guarigione al loro corpo, alla loro mente e al loro spirito
Padre nostro,… 10 Ave Maria… Gloria…
Gesù mio…

2 ° mistero: Gesù si rivela nelle nozze di Cana

DAL VANGELO DI GIOVANNI … ci fu uno sposalizio a Cana di Galilea… venuto a mancare il vino, la madre di Gesù gli disse: «Non han-no più vino». E Gesù rispose: «Che ho da fare con te, o donna? Non è ancora giunta la mia ora». La madre dice ai servi: «Fate quello che vi dirà» (2,1.3-5).

DAGLI SCRITTI DI PADRE PIO Quanto … è lontana la speranza della vittoria, guar-data dalla terra di esilio; come è vicina e sicura invece, guardata dalla casa di Dio sotto la protezione di questa Madre santissima! (Ep. I – o. c., p. 576).

intenzione
Aiuta tutti i membri della società a svolgere il proprio compito e a rafforzare lo spirito di solidarietà tra di loro.
Padre nostro,… 10 Ave Maria… Gloria…
Gesù mio…

3 ° mistero: L’annuncio del Regno di Dio con l’invito alla conversione

DAL VANGELO DI MARCO … Gesù si recò nella Galilea predicando il vangelo di Dio e diceva: «11 tempo è compiuto e il regno di Dio è vicino; convertitevi e credete al vangelo» (1,14-15).

DAGLI SCRITTI DI PADRE PIO – L’anima può propagare la gloria di Dio e lavorare per la salvezza delle anime mediante una vita vera-mente cristiana, pregando incessantemente il Signore… (Ep. II – ed. 1975, p. 70).

intenzione
Sostieni e conforta i medici e gli operatori sanitari in prima linea e tutti i curanti nel compimento del loro servizio.
Padre nostro,… 10 Ave Maria… Gloria…
Gesù mio…

4° mistero: La trasfigurazione di Gesù

DAL VANGELO Dl LUCA[Gesù] … prese con sé Pietro, Giovanni e Giacomo e salì sul monte a pregare. E, mentre pregava, il suo volto cambiò d’aspetto e la sua veste divenne candida e sfolgorante (9,28-29).

DAGLI SCRITTI DI PADRE PIO – … o mio buon Dio… Sono persuaso che bisogna parlare a te fra tuoni e turbini, conviene vederti nel roveto, tra il fuoco delle spine; ma per eseguire tutto questo, veggo essere necessario scalzarsi e rinunciare interamente alla propria volontà, ed alla propria affezione. A tutto son disposto, ma ti farai vedere un giorno sul Tabor, sul tramonto santo? (Ep. I – o. c., p. 837).

intenzione
Tu che sei fonte di ogni bene, benedici con abbondanza la famiglia umana, allontana da noi ogni male e dona una fede salda a tutti i cristiani.
Padre nostro,… 10 Ave Maria… Gloria…
Gesù mio…

5 ° mistero: L’istituzione dell’Eucaristia

DAL VANGELO DI MATTEO … mentre … mangiavano, Gesù prese il pane e, pronunziata la benedizione, lo spezzò e lo diede ai discepoli dicendo: «Prendete e mangiate; questo è il mio corpo». Poi prese il calice e, dopo aver reso grazie, lo diede loro, dicendo: «Bevetene tutti, perché questo è il mio sangue dell’alleanza, versato per molti, in re-missione dei peccati» (26,26-28).

DAGLI SCRITTI DI PADRE PIO – Che cosa è questo fuoco che mi investe tutto? … se Gesù ci rende così felici in terra, che sarà nel cielo?! Mi vado alle volte domandando se vi siano delle anime che non si sentono bruciare il petto del fuoco divino, specialmente allorché si trovano dinanzi a lui in sacramento. (Ep. I – o. c., p. 317).

intenzione
preghiamo per il Santo Padre, la chiesa, i sacerdoti

Padre nostro,… 10 Ave Maria… Gloria…
Gesù mio…

SALVE REGINA

Salve, Regina,
madre di misericordia,
vita, dolcezza e speranza nostra, salve.
A te ricorriamo,
esuli figli di Eva;
a te sospiriamo, gementi e
piangenti in questa valle di lacrime.
Orsù dunque, avvocata nostra,
rivolgi a noi gli occhi
tuoi misericordiosi.
E mostraci, dopo questo esilio, Gesù,
il frutto benedetto del tuo Seno.
O clemente, o pia,
o dolce Vergine Maria!    

litanie.

PREGHIAMO

O Dio, il tuo unico Figlio ci ha procurato i beni della salvezza eterna con la sua vita, morte e risurrezione; a noi che, con il santo Rosario della Beata Vergine Maria, abbiamo meditato questi misteri concedi di imitare ciò che essi contengono e di raggiungere ciò che promettono. Per Cristo nostro Signore. Amen.

Dopo esserci lasciati guidare da Maria nella meditazione sui misteri della Gioia, ci rivolgiamo con fiducia a Padre Pio, chiedendo forza per questo momento e invocando la fine di questa prova

Umile ed amato Padre Pio, insegna anche a noi, ti preghiamo, l’umiltà del cuore, per essere annoverati tra i piccoli del Vangelo, ai quali il Padre ha promesso di rivelare i misteri del suo Regno.
Aiutaci a pregare senza mai stancarci, certi che Iddio conosce ciò di cui abbiamo bisogno, prima ancora che lo domandiamo.
Ottienici uno sguardo di fede capace di riconoscere prontamente nei poveri e nei sofferenti il volto stesso di Gesù.
Sostienici nell’ora del combattimento e della prova e, se cadiamo, fa che sperimentiamo la gioia del sacramento del Perdono.
Trasmettici la tua tenera devozione verso Maria, Madre di Gesù e nostra. Accompagnaci nel pellegrinaggio terreno verso la Patria beata, dove speriamo di giungere anche noi per contemplare in eterno la Gloria del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo
Amen

Santo Rosario con Padre Pio: Misteri Gaudiosi

MISTERI GAUDIOSI con i pensieri di Padre Pio

Il Rosario L’arma della salvezza

«Giornalmente non meno di cinque Rosari per intero», è l’impegno che leggiamo nel Diario scritto da Padre Pio nel 1929. Ma in realtà furono davvero rare le giornate nelle quali il cappuccino si limitò a tale numero. Padre Mariano Paladino una volta gli chiese quanti Rosari dicesse: «Quasi trenta, qualcuno in più, e non in meno». «Come fate?», si stupì il confratello. E Padre Pio candidamente rispose: «E la notte che ci sta a fare?». In un’altra circostanza il Padre soggiunse: «Io riesco a fare tre cose contemporaneamente: pregare, confessare e andare in giro per il mondo».

Uno dei suoi assistenti personali, padre Marcellino, ha testimoniato che al mattino occorreva lavargli le mani una per volta, perché Padre Pio non voleva posare mai la corona, che amava definire «l’arma della difesa e della salvezza, donata dalla Madonna per usarla contro le astuzie del nemico infernale». E spiegava a quanti gli stavano accanto: «Se l’Immacolata a Lourdes e ancora più il Cuore Immacolato a Fatima hanno raccomandato con insistenza la preghiera del Rosario, non significa forse che questa preghiera ha un valore eccezionale per noi e per i nostri tempi?».

Lasciamoci guidare da queste testimonianze per affidarci a Maria.
La nostra Mamma Celeste e li ad accogliere le nostre Suppliche. Nessuna Mamma nega l’ascolto al proprio figlio. Lei le accoglierà tutte per poi presentarle al Figlio Gesù.
Con speranza e fiducia presentiamo a Maria le richieste di preghiera che ci vengono chieste e tutto ciò che abbiamo nel nostro cuore.
Maria ci conosce tutti e sa di cosa abbiamo bisogno.
Chiediamolo con la certezza di averla ottenuta, Gesù stesso ci disse che tutto ciò avremmo chiesto in preghiera avendo la certezza di averla ottenuta, ce l’avrebbe concesso.

INTRODUZIONE ALLA PREGHIERA

Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito
Santo.
Amen.
O Dio vieni a salvarmi.
Signore, vieni presto in mio aiuto.
Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo.
Come era nel principio, e ora e sempre, nei secoli
dei secoli. Amen.

MISTERI DELLA GIOIA

1° mistero: L’annuncio dell’angelo a Maria

DAL VANGELO Dl LUCA … Maria disse: «Eccomi, sono la serva del Signore, avvenga di me quello che hai detto» (1,38).

DAGLI SCRITTI DI PADRE PIO Una donna fu la rovina; un’altra donna sarà la salvezza. L’una stampò il marchio della colpa sull’umanità tentata dal serpente; l’altra sorgerà, per grazia, pura, immacolata e schiaccerà la testa al serpe, che per esse-re appunto concepita senza colpa d’origine, nulla potrà contro di essa, ed invano insidierà il suo calcagno, e per essa l’umanità ebbe grazia (Ep. IV- ed 1984, p. 857-858).

Intenzione
Preghiamo per tutte le famiglie del nostro Paese e dell’umanità intera. Preghiamo per i nonni e tutti gli anziani, per i genitori, per i giovani e per tutti i bambini.
Padre nostro,… 10 Ave Maria… Gloria…
Gesù mio…

2° mistero: La visita di Maria a S. Elisabetta

DAL VANGELO Dl LUCA In quei giorni Maria si mise in viaggio verso la montagna e raggiunse in fretta una città di Giuda. Entrata nella casa di Zaccaria, salutò Elisabetta… Maria rimase con lei circa tre mesi

DAGLI SCRITTI DI PADRE PIO [Sforzatevi] … sempre più col divino aiuto di man-tenere sempre salda in voi l’umiltà e la carità, che sono le corde maestre di tutto il grande edificio, e tutte sono dipendenti da esse. Mantenetevi bene in queste. L’una è la più bassa, l’altra è la più alta. La conservazione di tutto l’edificio dipende dalle fondamenta e dal tetto; se si tiene sempre il cuore indirizzato all’esercizio di queste, non si incontrano poi difficoltà nelle altre (Ep. l – ed. 1973, p. 1139).

Intenzione
Preghiamo per i medici e gli operatori sanitari, per chi affronta con forza queste ore faticose,
per chi è chiamato a prendersi cura degli altri.
Padre nostro,… 10 Ave Maria… Gloria…
Gesù mio…

3 ° mistero: La nascita di Gesù

DAL VANGELO Di LUCA [Maria] diede alla luce il suo figlio primogenito, lo avvolse in fasce e lo depose in una mangiatoia… (2,7).

DAGLI SCRITTI DI PADRE PIO … tu, Signore… mi nascondesti agli occhi di tutti, ma una missione grandissima avevi fin d’allora affidata al tuo servo: missione che a te e a me solo è nota…. Sento internamente una voce che assiduamente mi dice: Santificati e santifica (Ep. III – ed. 1987, pp. 1009.1010).

Intenzione
Preghiamo per tutti gli ammalati, per quanti sono stati colpiti dal coronavirus e per i loro familiari. Per quanti soffrono la solitudine.
Preghiamo per i ricoverati nelle case di cura
Preghiamo anche per i carcerati.
Padre nostro,… 10 Ave Maria… Gloria…
Gesù mio…

4 ° mistero: La presentazione di Gesù al Tempio

DAL VANGELO Dl LUCA Quando venne il tempo della loro purificazione secondo la Legge di Mosè, [Maria e Giuseppe] portarono il Bambino a Gerusalemme per offrirlo al Signore, come è scritto nella Legge del Signore… (2,22-23).

SCRITTI DI PADRE PIO Come è possibile vedere Dio che si contrista pel male e non contristarsi parimenti? Vedere Dio che è sul punto di scaricare i suoi fulmini, e per pararli altro rimedio non vi è se non alzando una mano a trattenere il suo braccio, e l’altra rivolgerla concitata al proprio fratello, per un duplice motivo: che gettino via il male e che si scostino, e presto, da quel luogo dove sono, perché la mano del giudice è per scaricarsi su di esso? (Ep. I – o. c., p. 1247).

intenzione
Preghiamo per i defunti, perché siano partecipi del mistero pasquale del Cristo morto e risorto, e incontrino il Signore della gloria nella gioiosa comunione dei santi.
Padre nostro,… 10 Ave Maria… Gloria…
Gesù mio…

5° mistero: Il ritrovamento di Gesù nel Tempio
DAL VANGELO DI LUCA Dopo tre giorni … trovarono [Gesù] nel tempio, seduto in mezzo ai dottori, mentre li ascoltava e li interrogava (2,46).

DAGLI SCRITTI DI PADRE PIO: Santità,… Vi offro la mia preghiera e sofferenza quotidiana, quale piccolo ma sincero pensiero dell’ultimo dei Vostri figli, affinché il Signore vi conforti con la sua grazia per continuare il diritto e faticoso cammino, nella difesa dell’eterna verità, che mai si cambia col mutar dei tempi. Anche a nome dei miei figli spirituali e dei «Gruppi di Preghiera»… riaffermo la mia fede, la mia incondizionata obbedienza alle vostre illuminate direttive (Ep. IV – o. c., p.13). Padre nostro,…

intenzione
Preghiamo per papa Francesco, per tutti i vescovi, i presbiteri e i diaconi. Preghiamo per tutta la Chiesa, per ogni battezzato e per ogni uomo e donna di buona volontà.
10 Ave Maria… Gloria… Salve Regina…
Gesù mio…

SALVE REGINA

Salve, Regina,
madre di misericordia,
vita, dolcezza e speranza nostra, salve.
A te ricorriamo,
esuli figli di Eva;
a te sospiriamo, gementi e
piangenti in questa valle di lacrime.
Orsù dunque, avvocata nostra,
rivolgi a noi gli occhi
tuoi misericordiosi.
E mostraci, dopo questo esilio, Gesù,
il frutto benedetto del tuo Seno.
O clemente, o pia,
o dolce Vergine Maria!    

litanie….

PREGHIAMO
O Dio, il tuo unico Figlio ci ha procurato i beni della salvezza eterna con la sua vita, morte e risurrezione; a noi che, con il santo Rosario della Beata Vergine Maria, abbiamo meditato questi misteri concedi di imitare ciò che essi contengono e di raggiungere ciò che promettono. Per Cristo nostro Signore. Amen.

Dopo esserci lasciati guidare da Maria nella meditazione sui misteri della Gioia, ci rivolgiamo con fiducia a Padre Pio, chiedendo forza per questo momento e invocando la fine di questa prova

Umile ed amato Padre Pio, insegna anche a noi, ti preghiamo, l’umiltà del cuore, per essere annoverati tra i piccoli del Vangelo, ai quali il Padre ha promesso di rivelare i misteri del suo Regno.
Aiutaci a pregare senza mai stancarci, certi che Iddio conosce ciò di cui abbiamo bisogno, prima ancora che lo domandiamo.
Ottienici uno sguardo di fede capace di riconoscere prontamente nei poveri e nei sofferenti il volto stesso di Gesù.
Sostienici nell’ora del combattimento e della prova e, se cadiamo, fa che sperimentiamo la gioia del sacramento del Perdono.
Trasmettici la tua tenera devozione verso Maria, Madre di Gesù e nostra. Accompagnaci nel pellegrinaggio terreno verso la Patria beata, dove speriamo di giungere anche noi per contemplare in eterno la Gloria del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo.
Amen

Santo Rosario con Padre Pio: Misteri Dolorosi

MISTERI DOLOROSO con i pensieri di Padre Pio

PAROLE DI Padre Pio

«Sii devoto della Madonna. Umiliati di fronte alla Mamma celeste.
E allora avrai davvero una Consigliera impareggiabile.
La Madonna, infatti, tiene aperto uno spioncino sui decreti della Santissima Trinità.
E solo attraverso il suo meraviglioso spionaggio materno capiremo un poco certi misteri dell’anima nostra».

Il Rosario era da lui considerato anche la chiave del Paradiso. A Padre Pellegrino disse:
«Tu che consideri il Rosario come una preghiera adatta solo per le vecchiette, prendi questa corona e considerala, proprio per la sua apparente, straordinaria inutilità, come uno “strumentuccio” per spalancare le porte del Cielo». Le porte del Cielo vengono spalancate con la recita del Rosario anche alle anime purganti, «Ti affido un tesoro, sappilo tesoreggiare; aiutiamo le anime del Purgatorio, svuotiamo quel carcere».
Affidiamo a lei le nostre intenzioni, le preoccupazioni e tutto ciò che abbiamo nel nostro cuore. Chiediamolo con cuore aperto come se fosse già avvenuto.

INTRODUZIONE ALLA PREGHIERA

Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito
Santo.
Amen.
O Dio vieni a salvarmi.
Signore, vieni presto in mio aiuto.
Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo.
Come era nel principio, e ora e sempre, nei secoli
dei secoli. Amen.

MISTERI DEL DOLORE

1° mistero: l’agonia di Gesù nell’Orto degli Ulivi

DAL VANGELO DI LUCA In preda all’angoscia, [Gesù] pregava più intensa-mente; e il suo sudore diventò come gocce di sangue che cadevano a terra (22,44).

DAGLI SCRITTI Dl PADRE PIO Sì, io amo la croce, la croce sola; l’amo perché la vedo sempre… [sulle] spalle di Gesù… è … incomprensibile che sollievo si dà a Gesù non solo col compatirlo nei suoi dolori, ma quando trova un’anima che per amor suo gli chiede non consolazioni, ma sibbene di essere fatto partecipe dei suoi medesimi dolori (Ep. ! – o. c., p. 335).

Intenzione
Preghiamo per i medici, gli infermieri e tutto il personale sanitario. Maria visiti i loro cuori, doni loro luce e forza nell’impegno professionale, li sostenga nella fatica, ispiri gesti e parole di consolazione verso coloro che nella malattia rischiano di essere ormai senza speranza.
Padre nostro,… 10 Ave Maria… Gloria…
Gesù mio…

2° mistero: La flagellazione di Gesù

DAL VANGELO DI MATTEO [Pilato]… dopo aver fatto flagellare Gesù, lo con-segnò ai soldati perché fosse crocifisso (27,26).

DAGLI SCRITTI DI PADRE PIO Gesù… si sceglie delle anime e tra queste, contro ogni mio demerito, ha scelto anche la mia per essere aiutato nel grande negozio dell’umana salvezza. E quanto più queste anime soffrono senza verun conforto tanto più si alleggeriscono i dolori del buon Gesù (Ep. I – o. c., p. 304).

Intenzione
Preghiamo per tutti i malati e per i loro cari. Il mistero del Dio che si è fatto vicino ad ogni uomo, ci aiuti a comprendere le loro necessità più profonde e i sentimenti di coloro che, uniti dall’ affetto dei legami familiari, subiscono il disagio di non poter stare accanto ai propri congiunti sofferenti.
Padre nostro,… 10 Ave Maria… Gloria…
Gesù mio…

3° mistero: La coronazione di spine di Gesù


DAL VANGELO DI MATTEO … i soldati del governatore condussero Gesù nel pretorio… intrecciata una corona di spine, gliela posero sul capo… (27,27.29).

DAGLI SCRITTI DI PADRE PIO In mezzo a tanto strazio amoroso e doloroso insieme, si avverano due sentimenti contrari: uno che vorrebbe respingere da sé il dolore, l’altro che il desidera. Ed il semplice
pensiero di vivere per qualche tem-po senza un tale acuto ed amoroso martirio m’atterrisce, mi spaventa, mi fa agonizzare (Ep. I – o. c., p.1103).

Intenzione
Preghiamo per tutte le famiglie. Il tempo di quarantena che ci costringe nelle nostre case, diventi l’occasione per riscoprire la bellezza dei rapporti familiari: la preghiera insieme, la dedizione dei piccoli gesti, l’aiuto reciproco, l’attenzione verso ciascuno soprattutto verso chi è più debole.
Padre nostro,… 10 Ave Maria… Gloria…
Gesù mio…

4° mistero: La salita di Gesù al Calvario

DAL VANGELO DI MATTEO … lo portarono via per crocifiggerlo (27,31).

DAGLI SCRITTI DI PADRE PIO La Vergine Addolorata ci ottenga dal suo santissimo Figliuolo di farci penetrare sempre più nel mistero della croce ed inebriarci con lei dei patimenti di Gesù… Associamoci sempre a questa sì cara Madre: uscia-mo con essa appresso Gesù fuori di Gerusalemme… (Ep. l – o. c., p. 602).

Intenzione
Preghiamo per tutti i nostri cari defunti, in particolare per chi ha dovuto affrontare l’ultimo transito della vita in solitudine, senza il conforto cristiano e una mano da stringere. Maria, madre di misericordia, conduca tutti per mano, doni loro e a noi la consolazione e la pace.
Padre nostro,… 10 Ave Maria… Gloria…
Gesù mio…

5° mistero: La crocifissione e morte di Gesù

DAL VANGELO DL LUCA Quando giunsero al luogo detto Cranio, là crocifissero… [Gesù] … (23,33).

DAGLI SCRITTI DI PADRE PIO … mi vidi dinanzi un misterioso personaggio… che aveva le mani ed i piedi ed il costato che grondava sangue. La sua vista mi atterrisce… Mi sentivo morire e sarei morto se il Signore non fosse intervenuto a sostenere il cuore… La vista del personaggio si ritira ed io mi avvidi che mani, piedi e costato erano traforati e grondavano sangue… (Ep. I – o. c., p. 1094).

Intenzione
Preghiamo per la Santa Chiesa, perché si riscopra in questo tempo, comunità di fratelli e sorelle, annuncio visibile della vicinanza e della tenerezza di Dio all’umanità, soprattutto a quella più fragile e bisognosa di amore e di cura.
Padre nostro,… 10 Ave Maria… Gloria…
Gesù mio…

SALVE REGINA

Salve, Regina,
madre di misericordia,
vita, dolcezza e speranza nostra, salve.
A te ricorriamo,
esuli figli di Eva;
a te sospiriamo, gementi e
piangenti in questa valle di lacrime.
Orsù dunque, avvocata nostra,
rivolgi a noi gli occhi
tuoi misericordiosi.
E mostraci, dopo questo esilio, Gesù,
il frutto benedetto del tuo Seno.
O clemente, o pia,
o dolce Vergine Maria!    

litanie..

Preghiamo.
O Dio, il tuo unico Figlio Gesù Cristo ci ha procurato i beni della salvezza eterna con la sua vita, morte e risurrezione; a noi che, con il santo Rosario della Beata Vergine Maria, abbiamo meditato questi misteri concedi di imitare ciò che essi contengono e di raggiungere ciò che promettono. Per Cristo nostro Signore. Amen.

Preghiera
Umile ed amato Padre Pio, insegna anche a noi, ti preghiamo, l’umiltà del cuore, per essere annoverati tra i piccoli del Vangelo, ai quali il Padre ha promesso di rivelare i misteri del suo Regno. Aiutaci a pregare senza mai stancarci, certi che Iddio conosce ciò di cui abbiamo bisogno, prima ancora che lo domandiamo. Ottienici uno sguardo di fede capace di riconoscere prontamente nei poveri e nei sofferenti il volto stesso di Gesù.
Sostienici nell’ora del combattimento e della prova e, se cadiamo, fa che sperimentiamo la gioia del sacramento del Perdono. Trasmettici la tua tenera devozione verso Maria, Madre di Gesù e nostra. Accompagnaci nel pellegrinaggio terreno verso la Patria beata, dove speriamo di giungere anche noi per contemplare in eterno la Gloria del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen!

Santo Rosario con Padre Pio: Misteri Gloriosi

MISTERI GLORIOSI con i pensieri di Padre Pio

PADRE PIO DICEVA SEMPRE: SI ARRIVA AL FIGLIO PER MEZZO DELLA MADRE

Sfogava il suo tenerissimo amore alla Madonna con la recita senza numero di Rosari: per le scale, per i corridoi, in mezzo alla folla, sempre e dovunque con la corona in mano, nascosta nella pettorina dell’abito; ed è passato al premio eterno stringendo tra le mani la corona del «Rosario benedetto di Maria, catena dolce che ci annoda a Dio», e mormorando forse l’ultima Ave Maria sulla terra, prima di cominciar a dar lode a Dio e alla sua Madre celeste nella vita eterna.

Due giorni prima di morire a chi gli chiedeva: «Padre, cosa ci dite?», egli rispondeva: «Amate la Madonna e fatela amare. Recitate il Rosario e recitatelo sempre. E recitatelo quanto più potete». E a chi gli ripeteva l’eco di un certo andazzo del Rosario che «ha fatto il suo tempo», egli diceva: «Facciamo quello che abbiamo fatto sempre, quello che hanno fatto i nostri padri e ci troveremo bene». «Ma satana impera nel mondo». «Perché lo fanno imperare: può uno spirito imperare da sé se non si unisce alla volontà umana? Amate la Madonna e fatela amare, recitate sempre il suo Rosario e bene. Satana mira sempre a distruggere questa preghiera, ma non ci riuscirà mai: è la preghiera di Colei che trionfa di tutto e su tutti. È lei che ce l’ha insegnata, come Gesù ci ha insegnato il Pater noster».

Padre Pio è il maestro per questi insegnamenti. Lui era innamorato della madonna, dobbiamo prendere spunto da lui per entrare in comunione con lei.
Dialoghiamo anche noi con lei, facciamo si che lei diventi padrona del nostro cuore. Una volta entrata sarà che agirà per noi.. tutto ciò che faremo per Maria lo faremo con Maria, non potremo sbagliare..

Lei è una mamma che non ci abbandona, ci ama, lei è pace e amore.. lei è la vita di ognuno di noi.
Nelle difficoltà cerchiamola vedremo lei agire nelle nostre cose. Dovremmo riuscire a vedere con gli occhi di Maria, con gli occhi di una madre attenta.. vedere il prossimo in difficoltà, riuscire a perdonare chi ci ha offesi. E’ questo che lei vuole da noi.
Chiediamo per noi a Maria queste grazie lei sarà felice di accordarcele..
Presentiamo a lei le nostre necessità, apriamo i nostri cuori alle grazie che il Signore a preparato per ognuno di noi lasciamola agire nei nostri cuori e Vedremo meraviglie.

INTRODUZIONE ALLA PREGHIERA

Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito
Santo.
Amen.
O Dio vieni a salvarmi.
Signore, vieni presto in mio aiuto.
Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo.
Come era nel principio, e ora e sempre, nei secoli
dei secoli.
Amen.

MISTERI DELLA GLORIA

1° mistero: La risurrezione di Gesù

DAL VANGELO DI LUCA «Perché cercate tra i morti colui che è vivo?» (24,5).

DAGLI SCRITTI DI PADRE PIO Congratulatevi con me nel dolce Signore dell’abbondantissimo raccolto di anime in questi giorni di dolce propiziazione. Sono veramente soddisfattissimo ed estremamente allegro per questo. Ne sia benedetto Iddio (Ep 1- o. c., p.1197).

intenzione
Preghiamo per tutti i battezzati, perché non si lasciano intimorire dai disagi e dalle sofferenze di queste settimane, ma sappiano donare con generosità il conforto spirituale a quanti sono nella precarietà.
Padre nostro,… 10 Ave Maria… Gloria…
Gesù mio…

2° mistero: L’ascensione di Gesù al Cielo

DAL VANGELO DI LUCA [Gesù] li condusse fuori verso Betània e, alzate le mani, li benedisse. Mentre li benediceva, si staccò da loro e fu portato verso il cielo (24,50-51).

DAGLI SCRITTI DI PADRE PIO Nel corso del giorno, quando non ti è permesso di fare altro, chiama Gesù, anche in mezzo a tutte le tue occupazioni, con gemito rassegnato dell’anima ed egli verrà e resterà … (Ep.117 – ed. 1987, p. 448).

intenzione
Preghiamo perché i politici e i governanti orientino le loro scelte secondo lo spirito di solidarietà e di aiuto reciproco senza egoismi o chiusure sociali.
Padre nostro,… 10 Ave Maria… Gloria…
Gesù mio…

3° mistero: La discesa dello Spirito Santo

DAGLI ATTI DEGLI APOSTOLI Apparvero loro lingue come di fuoco che si divide-vano e si posarono su ciascuno di loro… (2,3).

DAGLI SCRITTI DI PADRE PIO … il tuo studio si estenda… nel continuo esercizio di correggerti dei tuoi difetti, nell’acquisto delle virtù, nel praticare il bene… non seminare nel giardino altrui, ma coltiva bene il tuo; non desiderare punto di non essere quella che sei, ma desidera bene di essere quella che sei; riconcentra i tuoi pensieri a perfezionarti in questo ed a portar le croci o piccole o grandi che tu incontrerai nel tuo viaggio pel cielo… (Ep. III – o. c., p. 283).

intenzione
Preghiamo perché non manchino le forze a tutti gli operatori sanitari che quotidianamente e con tanta generosità assistono i malati affetti da coronavirus.
Padre nostro,… 10 Ave Maria… Gloria…
Gesù mio…

4° mistero: L’assunzione di Maria in Cielo

DAL MAGISTERO DELLA CHIESA [Maria] vinse la morte, come già il suo Figlio, e fu innalzata in anima e corpo alla gloria del cielo (Munificentissimus Deus).

DAGLI SCRITTI DI PADRE PIO Prevenuta dalla grazia per colui che sarà il Salvato-re dell’umanità caduta nella colpa, alcun neo di colpa la toccherà mai. Esce dalla mente di Dio pura e brillerà quale stella mattutina sull’umanità che affissa in lei lo sguardo, per esserci di guida sicura a drizzare i nostri passi verso il sole divino Gesù che, irradiandola con il suo splendore divino, ce l’addita quale modello di purezza e di santità (Ep. IV – o. c., p. 858).

intenzione
Preghiamo perché i moribondi trovano rifugio nella Misericordia del padre e i loro cari sono Consolati dalla certezza della fede nel Signore risorto
Padre nostro,… 10 Ave Maria… Gloria…
Gesù mio…

5° mistero: l’incoronazione di Maria Santissima

DALL’APOCALISSE Nel cielo apparve… un segno grandioso: una don-na vestita di sole, con la luna sotto i suoi piedi e sul suo capo una corona di dodici stelle (12,1).

DAGLI SCRITTI DI PADRE PIO Iddio… ha posto la causa della mia salute, l’esito della buona vittoria nelle mani della nostra celeste Madre. Protetto e guidato da una sì tenera Madre, rimarrò a combattere fino a quando Iddio vorrà, sicuro e pieno di confidenza in questa Madre di non soccombere giammai (Ep.1- o. c., p. 576).

intenzione
Preghiamo perché la Chiesa rigenerata per una speranza viva diventi strumento concreto di misericordia per le tante persone stremate dalla presente pandemia.
Padre nostro,… 10 Ave Maria… Gloria… Salve Regina…
Gesù mio…

SALVE REGINA

Salve, Regina,
madre di misericordia,
vita, dolcezza e speranza nostra, salve.
A te ricorriamo,
esuli figli di Eva;
a te sospiriamo, gementi e
piangenti in questa valle di lacrime.
Orsù dunque, avvocata nostra,
rivolgi a noi gli occhi
tuoi misericordiosi.
E mostraci, dopo questo esilio, Gesù,
il frutto benedetto del tuo Seno.
O clemente, o pia,
o dolce Vergine Maria!    

litanie….

PREGHIAMO

O Dio, il tuo unico Figlio ci ha procurato i beni della salvezza eterna con la sua vita, morte e risurrezione; a noi che, con il santo Rosario della Beata Vergine Maria, abbiamo meditato questi misteri concedi di imitare ciò che essi contengono e di raggiungere ciò che promettono. Per Cristo nostro Signore. Amen.

Dopo esserci lasciati guidare da Maria nella meditazione sui misteri della Gloria ci rivolgiamo con fiducia a Padre Pio, chiedendo forza per questo momento e invocando la fine di questa prova

Umile ed amato Padre Pio, insegna anche a noi, ti preghiamo, l’umiltà del cuore, per essere annoverati tra i piccoli del Vangelo, ai quali il Padre ha promesso di rivelare i misteri del suo Regno.
Aiutaci a pregare senza mai stancarci, certi che Iddio conosce ciò di cui abbiamo bisogno, prima ancora che lo domandiamo.
Ottienici uno sguardo di fede capace di riconoscere prontamente nei poveri e nei sofferenti il volto stesso di Gesù.
Sostienici nell’ora del combattimento e della prova e, se cadiamo, fa che sperimentiamo la gioia del sacramento del Perdono.
Trasmettici la tua tenera devozione verso Maria, Madre di Gesù e nostra. Accompagnaci nel pellegrinaggio terreno verso la Patria beata, dove speriamo di giungere anche noi per contemplare in eterno la Gloria del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo
Amen

Preghiera al Preziosissimo di Gesù

Preghiera al preziosisssimo
Sangue di Gesù

Nel nome Santo di Gesù, nella sua Divina volontà e per la potenza del suo Preziosissimo Sangue,
prendo autorità sul coronavirus e ordino e comando che non attacchi in nessun modo né me né la mia famiglia,
e che venga distrutto e bruciato nel fuoco dell’amore di Gesù,
in modo che non possa fare nient’altro che ciò che gli permette La Divina Provvidenza per il bene e la conversione delle anime.
amen.