Il Sorriso di Maria

INCONTRO CENACOLO 50 AVE MARIA 4 GIUGNO 2018

Nel mese di maggio sono state donate 40.000 Ave Maria per l’intenzione del cenacolo

“APERTURA DEI CUORI DEI GENITORI E FIGLI CHE NON DIALOGANO  DELLE PROVINCE DI: PESCARA, TERAMO, CHIETI, CAMPOBASSO, PISTOIA ED IMPERIA”

ALL’APPUNTAMENTO ERANO PRESENTI 6 persone.

Sono stato contattato da 3 persone che si sono volute iscrivere al nostro Cenacolo,”IL SORRISO DI MARIA”, E DONARE INSIEME A NOI AVE MARIA PER LE INTENZIONI DELLA REGINA DELLA PACE.

Grazie cara Mamma per queste grazie.

 

  
Commento al messaggio a Mirjana 2 Giugno 2018
 1° decina il messaggio:
“Cari figli, vi invito ad accogliere con semplicità di cuore le mie parole, che vi dico come Madre affinché vi possiate incamminarvi sulla via della luce piena, della purezza, dell’amore unico di mio Figlio, uomo e Dio. Una gioia e una luce indescrivibile con parole umane penetrerà nella vostra anima, verrete afferrati dalla pace e dall’amore di mio Figlio: è questo che desidero per tutti i miei Figli. Perciò voi, apostoli del mio amore, voi che sapete amare, voi che sapete perdonare, voi che non giudicate, voi che io esorto, siate esempio a tutti coloro che non si sono incamminati sulla via della luce e dell’amore, oppure l’hanno abbandonata. Con la vostra vita mostrate loro la verità, mostrate loro l’amore, perché l’amore supera tutte le difficoltà, e tutti i miei figli sono assetati d’amore. La vostra comunione nell’amore è un dono per mio Figlio e per me. Ma, figli miei, ricordate che amare vuol dire sia voler bene al prossimo che desiderare la conversione della sua anima. Mentre vi guardo riuniti attorno a me, il mio Cuore è triste perché vedo così poco amore fraterno, amore misericordioso. Figli miei, l’Eucarestia è mio Figlio vivo in mezzo a voi, le sue parole vi aiuteranno a comprendere, perché la sua Parola è Vita, la sua Parola fa sì che l’anima respiri, la sua Parola vi fa conoscere l’amore. Cari figli, vi prego nuovamente, come Madre che desidera il bene dei suoi figli, amate i vostri pastori, pregate per loro. Vi ringrazio!”
2 decina Cari figli, vi invito ad accogliere con semplicità di cuore le mie parole, che vi dico come Madre affinché vi possiate incamminarvi sulla via della luce piena…Vi ringrazio!
Il ringraziamento di Maria è rugiada che disseta i suoi figli, li nutre e li fa crescere. Il suo ringraziamento innaffia e rafforza ogni seme di grazia che la Divina Provvidenza, ha seminato nei nostri cuori, è opportuno che questa rugiada benefica sia diffusa. Maria certamente ringrazia chi ha affrontato un lungo viaggio per essere presente a questo appuntamento di grazia ai piedi della collina delle apparizioni; il suo ringraziamento va a chi ha accompagnato anche altri a questo appuntamento. Maria ringrazia chi diffonde il suo messaggio e lo fa giungere in tutto il mondo. Soprattutto, Maria ringrazia chiunque, anche a casa propria, accoglie il suo messaggio con semplicità di cuore e prova a metterlo in pratica.
3 decina …Una gioia e una luce indescrivibile con parole umane penetrerà nella vostra anima, verrete afferrati dalla pace e dall’amore di mio Figlio: è questo che desidero per tutti i miei Figli.
Maria desidera che ognuno dei suoi figli percorra la via della luce e si lasci afferrare dalla pace e dall’amore di Gesù; sembra semplice e scontato che la gente accolga la gioia e la luce, ma non è così. Per lasciarsi afferrare dalla pace e dalla gioia di Gesù, che è indescrivibile con parole umane, occorre superare tante resistenze interiori, occorre convertirsi e aprire il proprio cuore alla grazia. Perciò, oggi in particolare, Maria ringrazia voi, cari Apostoli della Pace, che con le vostre preghiere avete aiutato, e state aiutando tanti, ad aprire la propria vita e anche la propria famiglia alla grazia di Dio. Molti di voi, grazie a questa preghiera per l’apertura del cuore, hanno superato per primi, la paura di lasciarvi afferrare dalla pace e dall’amore di Gesù e ora ne sono suoi testimoni, e con la loro gioia e la loro pace attirano come una calamita chi è senza pace e senza luce.
4 decina Perciò voi, apostoli del mio amore, voi che sapete amare, voi che sapete perdonare, voi che non giudicate… Con la vostra vita mostrate loro la verità, mostrate loro l’amore, perché l’amore supera tutte le difficoltà, e tutti i miei figli sono assetati d’amore.
In questo percorso Maria ci ha insegnato una preghiera piena di carità che si apre anche agli altri, ci ha donato un modo per riuscire a perdonare. Oggi Maria ringrazia tutti gli apostoli che, perseverando nel suo insegnamento, hanno imparato ad amare e perdonare, essi sono divenuti apostoli luminosi che indicano la via da percorrere a tanti altri assetati di amore. “La vostra comunione nell’amore è un dono per mio Figlio e per me.” Anche il momento del Cenacolo, nella sua modalità così semplice, è un dono che viene da Maria e che voi avete accolto. Quando vi riunite per meditare il messaggio di Maria, per pregare con lei e per aiutarla con le vostre preghiere, in quel momento, siete veramente uniti nell’amore come lo intende Gesù, lo si sente nella pace e nella gioia che vi unisce; nel momento del Cenacolo sperimentate tra voi una comunione nella grazia. Ebbene, avere attorno a sé i suoi figli e i suoi apostoli, riuniti in questo modo, è un dono anche per Maria e per Gesù e di questo vi ringrazia.

5 decina Figli miei, l’Eucarestia è mio Figlio vivo in mezzo a voi, le sue parole vi aiuteranno a comprendere, perché la sua Parola è Vita, la sua Parola fa sì che l’anima respiri, la sua Parola vi fa conoscere l’amore. Cari figli, vi prego nuovamente, come Madre che desidera il bene dei suoi figli, amate i vostri pastori, pregate per loro. Vi ringrazio!


Maria ringrazia tutti i vescovi e i sacerdoti che svolgono con amore e impegno la loro missione, perché è attraverso il loro ministero che Gesù spezza per noi il pane eucaristico e il pane della Parola. Maria ringrazia tutti coloro che amano e pregano per i loro pastori, perché questo rende più semplice per tutti il percorrere la via di Gesù. Grazie carissimi Apostoli della Pace per tutte le preghiere che nei vostri cenacoli avete fatto e fate per i pastori della Chiesa.

Il Signore Gesù vi benedica sempre
p. Silvano