Il Sorriso di Maria

CENACOLO 3 LUGLIO 2018

APPUNTAMENTO CENACOLO 3 LUGLIO 2018

ERANO PRESENTI ALL’INCONTRO 8 MEMBRI DEL CENACOLO. LO SCORSO MESE ABBIAMO DONATO LE AVE MARIA PER:

” L’APERTURA DEI CUORI DEI POLITICI DEL PARLAMENTO ITALIANO” DONANDO 41510 AVE MARIA PER QUESTA INTENZIONE.

NEL MESE DI LUGLIO RICONFERMIAMO L’INTENZIONE, VISTO IL MOMENTO CHE STIAMO VIVENDO RITENIAMO SIA LA PIÙ GIUSTA.

GRAZIE A TUTTI PER L’IMPEGNO CHE DATE A MARIA.

Cari figli…Come singoli… non potete fermare il male che vuole regnare nel mondo e distruggerlo. Ma per mezzo della volonta’ di Dio tutti insieme con mio Figlio potete cambiare tutto e guarire il mondo… (Apparizione a Mirjana 2 agosto 2011)

COMMENTO AL MESSAGGIO, 2 LUGLIO 2018 di Padre SILVANO ALFIERI

1° decina il messaggio:
“CARI FIGLI, SONO MADRE DI TUTTI VOI E PERCIÒ NON ABBIATE PAURA PERCHÉ IO SENTO LE VOSTRE PREGHIERE, SO CHE MI CERCATE E PERCIÒ PREGO MIO FIGLIO PER VOI; MIO FIGLIO CHE È IN UNIONE CON IL PADRE CELESTE E LO SPIRITO CONSOLATORE, MIO FIGLIO CHE GUIDA LE ANIME NEL REGNO DA DOVE È VENUTO, CHE È IL REGNO DELLA PACE E DELLA LUCE. FIGLI MIEI, VI È STATA LASCIATA LA LIBERTÀ DI SCEGLIERE, PERCIÒ IO COME MADRE VI PREGO DI SCEGLIERE LA LIBERTÀ PER IL BENE, E CON L’ANIMO PURO E SEMPLICE COMPRENDETE, ANCHE SE QUALCHE VOLTA NON COMPRENDETE TUTTE LE PAROLE, DENTRO DI VOI INTUITE COS’È LA VERITÀ. FIGLI MIEI, NON PERDETE LA VERITÀ E LA VITA VERITIERA PER SEGUIRE LE MENZOGNE. CON LA VITA VERITIERA IL REGNO CELESTE ENTRA NEI VOSTRI CUORI, È IL REGNO DELL’AMORE, DELLA PACE E DELLA CONCORDIA. IN QUEL REGNO, FIGLI MIEI, NON CI SARÀ L’EGOISMO AD ALLONTANARVI DA MIO FIGLIO, CI SARÀ L’AMORE E LA COMPRENSIONE PER IL VOSTRO PROSSIMO. PERCIÒ RICORDATE, NUOVAMENTE VI RIPETO, PREGARE SIGNIFICA AMARE GLI ALTRI, AMARE IL PROSSIMO, DONARSI A LORO; AMATE E DONATE IN MIO FIGLIO, SARÀ ALLORA CHE LUI OPERERÀ IN VOI E PER VOI. FIGLI MIEI, COSTANTEMENTE PENSATE A MIO FIGLIO, AMATELO SENZA MISURA E ALLORA AVRETE LA VITA VERITIERA, CHE SARÀ PER L’ETERNITÀ. VI RINGRAZIO APOSTOLI DEL MIO AMORE. “

2. decina PREGARE SIGNIFICA AMARE GLI ALTRI, AMARE IL PROSSIMO, DONARSI A LORO; AMATE E DONATE IN MIO FIGLIO, SARÀ ALLORA CHE LUI OPERERÀ IN VOI E PER VOI.
Sembra scritto per gli Apostoli della Pace, infatti il nostro metodo di preghiera è basato sulla logica del Padre Nostro: si parte dal pane quotidiano, da quello che ci sta a cuore, ma nella preghiera si presentano al Padre anche i fratelli che hanno le stesse necessità e si prega per accogliere le grazie che il Padre stesso offre, Lui sa di che cosa i suoi figli hanno bisogno, si prega, per aprire il cuore ai Suoi progetti. Pregare in questo modo significa amare e donare in Gesù. Maria ci conferma ancora una volta, che pregare così è amare Dio e il prossimo, e consente a Gesù di operare in noi e attraverso di noi.

3. decina VI RINGRAZIO APOSTOLI DEL MIO AMORE.
Maria ringrazia ancora una volta coloro che, perseverando in questa preghiera, sono diventati veri apostoli del suo amore, infatti, in loro si sono realizzati i desideri che questa mamma esprime anche in questo messaggio: essi hanno scelto liberamente la via del bene; nel loro cuore cresce il Regno della Pace e della luce; nel loro cuore cresce la presenza e l’amore di Gesù. Il 22 giugno, sul Podbrdo, in una apparizione serale a Ivan, Maria ha ribadito lo stesso ringraziamento che, se è possibile, è ancora più personalizzato per gli Apostoli della Pace: “Cari figli… Siate miei apostoli di pace! Perciò pregate e non stancatevi nella preghiera… Grazie, cari figli, per la perseveranza, perché fate il bene e perché insieme a voi realizzo i miei piani attraverso la mia venuta qui.”

4 decina PERCIÒ RICORDATE, NUOVAMENTE VI RIPETO, PREGARE SIGNIFICA AMARE GLI ALTRI, AMARE IL PROSSIMO
Domenica 1 luglio alla messa in italiano, abbiamo ascoltato una bellissima omelia. Commentando il grande miracolo di Gesù, che ha risuscitato la figlia dodicenne di Giairo, capo della sinagoga di Cafarnao, p. Roberto Panizzo, della Pia Unione delie Figlie e dei Figli del Cuore Immacolato di Maria, si è soffermato sulle parole che Gesù pronuncia subito dopo il miracolo: “datele da mangiare”, e ha sviluppato la sua riflessione facendo notare che Gesù ha compiuto sì un grandissimo miracolo, ma quella vita, ricevuta di nuovo, ha necessità di essere alimentata giorno per giorno per crescere, portare i suoi frutti e non spegnersi di nuovo. Così tutti i doni di Dio, anche i più belli che possiamo aver ricevuto nella vita, se noi non li nutriamo in maniera adeguata, si spengono.

5. decina FIGLI MIEI, VI È STATA LASCIATA LA LIBERTÀ DI SCEGLIERE, PERCIÒ IO COME MADRE VI PREGO DI SCEGLIERE LA LIBERTÀ PER IL BENE
Maria ci ha fatto un dono bellissimo, un metodo di preghiera che è un miracolo e può operare miracoli. È come il granellino di senape del vangelo, parte dal piccolo, da delle semplici Ave Maria, ma contiene una forza vitale straordinaria, può crescere con vigore e può produrre grazie sia per il cammino spirituale, sia per le necessità materiali di tante persone. Però per arrivare a produrre i suoi frutti, anche questo seme va nutrito e alimentato, altrimenti muore. Come presidente dell’Associazione degli Apostoli della Pace, gioisco con Maria e ringrazio di cuore il Signore per tutti i singoli Apostoli della Pace e i Cenacoli che avendo ricevuto questo talento di preghiera lo stanno trafficando con impegno, e sono divenuti giardini dove fioriscono grazie di ogni genere per loro e per tanti. Allo stesso tempo non posso non notare che ci sono altri che impegnandosi poco, non si rendono conto di aver ricevuto un dono e una missione importante, e non arrivano i frutti di grazia. A questi ultimi dico che non basta aver ricevuto il seme; perché arrivi a produrre frutto occorre alimentarlo con l’impegno personale nella preghiera e con il nutrimento che arriva dall’albero che lo ha generato, che è l’Associazione Apostoli della Pace e i tanti momenti di formazione e di preghiera che organizza: il ramo senza la linfa che arriva dall’albero si secca. Traduco per questi “Apostoli” l’esortazione di Maria: “figli miei siete liberi, vi prego usate la vostra libertà per scegliete il bene, non perdete il frutto di grazia per voi e per tanti, che viene da Dio attraverso questo percorso di preghiera. Anche se non comprendete tutto subito, impegnatevi e perseverate, e si apriranno anche per voi meravigliosi orizzonti di grazia”

Il Signore Gesù vi benedica sempre
p. Silvano