Il Sorriso di Maria

Preghiera dell’Epifania. Un astro spunterà da Giacobbe, uno scettro sorgerà da Israele

Della festività dell’ Epifania papa Leone Magno diceva: «Una stella più fulgente delle altre attira l’attenzione dei Magi, abitanti dell’Estremo Oriente. Essi erano uomini non ignari nell’arte di osservare le stelle e la loro luminosità, per questo compresero l’importanza del segno. Certamente operava nei loro cuori la divina ispirazione…»
I Magi rtano stati avvertiti dell’Evento: «Un astro spunterà da Giacobbe, uno scettro sorgerà da Israele».
Nelle parole del Snto Leone Magno il vero significato dell’Epifania: «…è il segno sacro di quella grazia e l’inizio di quella vocazione per cui non solo nella Giudea ma in tutto il mondo si sarebbe predicato il Vangelo», e ancora: «Ciò che era iniziato neell’immagine si compie ora nella realtà. Infatti, irraggia dal cielo, come grazia, la stella, e i tre re Magi, chiamati dal fulgore della luce evangelica, ogni giorno in tutte le nazioni accorrono ad adorare la potenza del sommo Re».

 

Preghiera

Donaci, o Padre, l’esperienza viva del Signore Gesù  che si è rivelato alla silenziosa meditazione dei Magi  e all’adorazione di tutte le genti; 
e fa’ che tutti gli uomini trovino verità e salvezza nell’incontro illuminante con lui,  nostro Signore e nostro Dio.
Si manifesti anche a noi, o Dio onnipotente,  il mistero del Salvatore del mondo,  rivelato ai Magi sotto la guida della stella, e cresca sempre più nel nostro spirito. 
Amen.