Commento al messaggio del 25 giugno 2024 di padre Silvano Alfieri

 

Incontro trasmesso in diretta Facebook sulla pagina Facebook: clicca su

IL SORRISO DI MARIA 

 

COMMENTO AL MESSAGGIO DEL 25 GIUGNO 2024 DI PADRE SILVANO ALFIERI

 

1^ decina: “CARI FIGLI! GIOISCO CON VOI E RINGRAZIO DIO PER AVERMI PERMESSO DI STARE CON VOI PER GUIDARVI ED AMARVI. FIGLIOLI, LA PACE È IN PERICOLO E LA FAMIGLIA È ATTACCATA. VI INVITO, FIGLIOLI, RITORNATE ALLA PREGHIERA IN FAMIGLIA. METTETE LA SACRA SCRITTURA IN UN POSTO VISIBILE E LEGGETELA OGNI GIORNO. AMATE DIO AL DI SOPRA DI OGNI COSA AFFINCHÉ STIATE BENE SULLA TERRA. GRAZIE PER AVER RISPOSTO ALLA MIA CHIAMATA.”

 

2^ decina: CARI FIGLI! GIOISCO CON VOI E RINGRAZIO DIO PER AVERMI PERMESSO DI STARE CON VOI PER GUIDARVI ED AMARVI. 

GRAZIE! è il gioioso ringraziamento che Maria rivolge a Dio per questi 43 anni in cui ha potuto rimanere tra i suoi figli e guidarli da Medjugorje, e ancora non è finita. È sempre Maria di Nazareth che intona il suo magnificat a Dio per le grandi opere che compie.

GRAZIE! è il nostro gioioso ringraziamento a Dio per questi 43 anni di grazia sovrabbondante che il Signore ci ha donato e continua a donarci attraverso Maria.

Ogni volta, al termine del suo messaggio, la Regina della Pace ci ringrazia per aver risposto alla sua chiamata. Questa volta sarebbe bello che, al termine del Cenacolo, fossimo noi a elevare a Dio una piccola preghiera di ringraziamento per le grazie ricevute attraverso la Regina della Pace.

 

3^ decina: METTETE LA SACRA SCRITTURA IN UN POSTO VISIBILE E LEGGETELA OGNI GIORNO. AMATE DIO AL DI SOPRA DI OGNI COSA

Maria è la madre del Verbo di Dio che si è fatto carne nel suo grembo. Maria è colei che ha custodito nel suo cuore gli eventi meravigliosi del suo figlio. Le parole di Maria trasmettono in maniera limpida la parola di Dio.

I messaggi della Regina della Pace, sui quali ogni mese meditiamo, sono una sorgente dalla quale sgorga gioiosa la parola di Dio, ridetta a noi con grande pedagogia. Dopo più di vent’anni in cui cerchiamo di mettere in pratica i suoi messaggi, ci rendiamo conto che questa mamma ci ha preso per mano e, quasi senza che noi ce ne accorgessimo, ci ha condotto a mettere in pratica il Vangelo. Ad esempio, il Vangelo dell’infanzia: con la semplice preghiera delle Ave Maria per le intenzioni di Maria riviviamo in noi l’infanzia di Gesù che era totalmente abbandonato nelle mani di questa mamma. Maria ci aiuta a vivere il Vangelo della preghiera, ci insegna a pregare come Gesù ha insegnato ai suoi Apostoli, secondo la logica del Padre Nostro. Alla scuola di Maria molti apostoli sono cresciuti spiritualmente, alcuni pregano tanto e bene e sono diventati maestri e testimoni della bellezza e della forza della preghiera.

Maria ci ha portato a mettere in pratica anche il Vangelo della Misericordia: con il “Progetto Eleonora” per i profughi della guerra dei Balcani, con la scuola sulle opere di misericordia, con le tante iniziative dei nostri Cenacoli come il progetto Gaslini per i bambini malati, il progetto per i padri separati, la presenza di alcuni Cenacoli nelle carceri e negli ospedali… senza contare i tanti singoli Apostoli che promuovono opere di misericordia. Maria ci ha portato a vivere il Vangelo del perdono ispirandoci un metodo semplice e chiaro per perdonare, che è diventato una catechesi ripetuta centinaia di volte e ora è patrimonio di quasi tutti gli Apostoli della Pace. Con la nostra via crucis alla scuola di Gesù, Maria ci aiuta a vivere il vangelo della Pasqua, ci unisce alla passione, morte e risurrezione di Gesù, facendo diminuire giorno dopo giorno in noi l’uomo vecchio e crescere l’uomo nuovo a immagine e somiglianza di Gesù. Da ultimo, con la Missione Giovani, Maria ci affida un mandato come Gesù ai suoi apostoli: “andate in tutto il mondo e predicate il vangelo ad ogni creatura”. (Mc 16,15).

Cari Apostoli della Pace, seguendo la Madre del Verbo di Dio voi non solo avete messo la parola di Dio in un luogo visibile, ma l’avete messa al centro del vostro cuore e della vostra vita e questo significa AMARE DIO AL DI SOPRA DI OGNI COSA e in modo autentico.

 

4^ decina: FIGLIOLI, LA PACE È IN PERICOLO E LA FAMIGLIA È ATTACCATA. 

In occasione del 43° anniversario delle apparizioni quest’anno a Medjugorje c’è stata una novità che ha stupito tutti e ci ha interrogato. Attraverso Marija, la Regina della Pace ha invitato tutti i pellegrini a prepararsi all’anniversario del 25 giugno con una novena, salendo sulla collina delle apparizioni dal 16 al 24 giugno dalle ore 22.00 alle ore 23.30 e pregare insieme per la pace. La sera del 16 giugno quasi tutti i pellegrini presenti a Medjugorje, alcune migliaia, sono saliti sulla collina. Abbiamo pregato insieme i misteri del s. Rosario. Alle 23.30 la Madonna è apparsa a Marija, ha ringraziato i presenti e ha espresso il desiderio che le persone fossero ancora di più. Nelle sere seguenti si sono aggiunti molti fedeli locali e da venerdì 21 giugno le persone presenti sulla collina sono raddoppiate. Uno spettacolo di fede e di sacrificio davvero unico. Moltissime persone si sono unite alla preghiera da casa, collegandosi attraverso i numerosi social e televisioni che trasmettevano in diretta dalla collina delle apparizioni, alcuni dei quali hanno milioni di utenti, come Radio Maria, Mary TV, Maria Vision… e tanti altri presenti sul Podbrdo. Alla fine, probabilmente, sono diversi milioni di persone che da tutto il mondo hanno partecipato a questa preghiera. In questo messaggio del 25 giugno si comprende bene il motivo e l’urgenza di questa chiamata così forte: “FIGLIOLI, LA PACE È IN PERICOLO E LA FAMIGLIA È ATTACCATA.” 

 

5^ decina: FIGLIOLI, RITORNATE ALLA PREGHIERA IN FAMIGLIA.

Tutte le sere, durante l’apparizione, la Madonna ha pregato a lungo per la pace e non ha dato messaggi. L’ultima sera della novena la Regina della Pace ha ringraziato tutti per il sacrificio e la preghiera offerti e ci ha rivolto l’invito a continuare a pregare per la pace. La preghiera in famiglia è sicuramente una delle cose più efficaci che si possono fare per portare pace nel cuore delle persone e nella società. Con i nostri Cenacoli di preghiera Maria ci aiuta a vivere anche il Vangelo della famiglia. Infatti, oltre a costituire una “famiglia spirituale”, i nostri Cenacoli hanno riportato la preghiera e l’unità in tante famiglie.

Come Apostoli della Pace desideriamo rispondere a questo appello di Maria di continuare a pregare per la pace: “Beati gli operatori di pace, perché saranno chiamati figli di Dio.” (Mt 5,9). Ho chiesto a tanti apostoli quale può essere il modo appropriato per farlo e tra i tanti suggerimenti che mi sono giunti, questo mi sembra il più adatto al nostro percorso: proporre a ogni Cenacolo di pregare un rosario all’anno per la pace. Siamo tanti Cenacoli perciò, se ci distribuiamo su di un calendario, possiamo fare in modo che ogni giorno ci sia un Cenacolo che prega il Rosario per la pace. Oltre che a favorire la causa della pace, questa iniziativa può favorire anche la comunione tra di noi e aiutarci a essere una vera famiglia della Regina della Pace.

 

Il Signore Gesù vi benedica con il dono della Pace.

p. Silvano

 

Per scaricare il testo in formato PDF clicca sul link che segue:

Commento al messaggio del 25 giugno 2024

 

Commento al messaggio del 25 giugno 2024 di padre Silvano Alfieri

Articolo precedente
Apparizione annuale del 25 giugno 2024 a Ivanka
Cerca nel Sito
Contatore AVE MARIA
Il Cenacolo “Il Sorriso di Maria”

Dal 3 Dicembre 2013, fino ad ora per l’APERTURA DEI CUORI AI PROGETTI DI MARIA ha offerto:

AVE MARIA

6.017.376

6.017.376

AVE MARIA

SOSTIENI IL SORRISO DI MARIA

Grazie al tuo contributo aiuterai la Regina della Pace a realizzare i suoi progetti.

Categorie
Contatti
Post Recenti
Menu