Preghiere a Santa Barbara (4 dicembre)

Preghiere a Santa Barbara (4 dicembre)
Santa Barbara

Preghiere a Santa Barbara (4 dicembre)

Santa Barbara patrona dei Vigili del fuoco e protettrice contro le fiamme. ( festa 4 dicembre )

 

Patrona dei Vigili del Fuoco,
si recita il 4 Dicembre
Viene invocata
contro i fulmini,
il fuoco
e la morte improvvisa.

 

PREGHIERA A SANTA BARBARA VERGINE E MARTIRE

O Santa Barbara, vergine e martire, protettrice nostra, eccoci dinanzi a te, a chiederti protezione ed aiuto.

Tu fosti pura, e per custodire la tua verginità rinunziasti serena agli agi, agli onori e alle seduzioni del mondo.

Unicamente volesti che la tua anima fosse bella al cospetto di Dio; perciò non ti sembravano gravi i sacrifici, i tormenti e la morte.

Dinanzi al tuo fulgido esempio, quanto ci sentiamo confusi, così come siamo, circondati dall’egoismo e dal peccato e bisognosi di perdono e di riparazione.

Abbi pietà di noi: parla per noi al tuo e nostro Signore Gesù.

Soltanto se sapremo imitare le tue virtù, egli sarà il nostro maestro e Signore, ci difenderà dagli assalti del nemico: ci darà fede, speranza e amore per vivere virtuosamente e per santamente morire.

Amen.

Tre Gloria Patri

 

OPPURE

Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen

O gloriosa vergine di Nicomedia, Santa Barbara,
che, malgrado la severissima prigionia
che ti inflisse tuo padre,

a causa del tuo desiderio di abbracciare la religione cristiana,
trovasti il modo di farti istruire in questa religione
ed essere battezzata,

fa’ che apprezziamo il grande dono della Fede,
conservandola viva ed operosa,
malgrado tutti gli attacchi del mondo e del demonio.

Gloria al Padre …

Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen

 

OPPURE

Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen

Iddio, che illumini i cieli e colmi gli abissi,
arda nei nostri petti, perpetua,
la fiamma del sacrificio.

Fa’ più ardente della fiamma
il sangue che ci scorre nelle vene,
vermiglio come un canto di vittoria.
Quando la sirena urla per le vie della città,

ascolta il palpito dei nostri cuori
votati alla rinuncia.
Quando a gara con le aquile verso di te
saliamo, ci sorregga la tua mano piegata.

Quando l’incendio, irresistibile avvampa,
bruci il male che s’annida
nelle case degli uomini,
non la ricchezza che accresce
la potenza della Patria.

Signore, siamo i portatori della Tua croce e
il rischio è il nostro pane quotidiano.
Un giorno senza rischio è non vissuto, poiché
per noi credenti la morte è vita, è luce:
nel terrore dei crolli, nel furore delle acque,

nell’inferno dei roghi, la nostra vita è fuoco,
la nostra fede è Dio.
Per Santa Barbara martire.
Così sia.

Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen

 

OPPURE

 

PREGHIERA PER OTTENERE UNA BUONA MORTE

Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen

Signore, che avete eletto santa Barbara per la consolazione dei viventi e dei moribondi,

accordateci per la sua intercessione di vivere sempre nel vostro divino amore, e di mettere tutta la nostra speranza nei meriti della dolorosissima passione del vostro Figlio, affinché la morte del peccato mai non ci colga:

ma che muniti dei santi Sacramenti della Penitenza, della Eucaristia e della Estrema Unzione, possiamo incamminarci senza timore nella gloria eterna.

Noi ve ne supplichiamo per il medesimo Gesù Cristo nostro Signore. Così sia.

Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen

(Leone XIII, 21 marzo 1879)

 

OPPURE

 

Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen

Illustre Vergine e Martire Santa Barbara,
Padrona ed avvocata nostra,

prescelta dai nostri padri per la custodia
di questa devota terra,
deh! Gradite il culto che abbiamo per voi,
e i voti che ogni anno vi offriamo.

Vi preghiamo di ottenerci la perseveranza
nelle buone opere, ed una viva fede,
affinché con ferma speranza potessimo aspirare al Cielo per godervi insieme con gli angeli e i Santi
nello splendore dell’Eterna Carità.

Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen

 

VITA DELLA SANTA

Nacque a Nicomedia nel 273.

Si distinse per l’impegno nello studio e per la riservatezza, qualità che le giovarono la qualifica di «barbara», cioè straniera, non romana.

Tra il 286-287 Barbara si trasferì presso la villa rustica di Scandriglia, oggi in provincia di Rieti, al seguito del padre Dioscoro, collaboratore dell’imperatore Massimiano Erculeo.

La conversione alla fede cristiana di Barbara provocò l’ira di Dioscoro. La ragazza fu così costretta a rifugiarsi in un bosco dopo aver distrutto gli dei nella villa del padre.

Trovata, fu consegnata al prefetto Marciano. Durante il processo che iniziò il 2 dicembre 290 Barbara difese il proprio credo ed esortò Dioscoro, il prefetto ed i presenti a ripudiare la religione pagana per abbracciare la fede cristiana.

Questo le costò dolorose torture. Il 4 dicembre, infine, fu decapitata con la spada dallo stesso Dioscoro, che fu colpito però da un fulmine.

La tradizione invoca Barbara contro i fulmini, il fuoco e la morte improvvisa. I suoi resti si trovano nella cattedrale di Rieti.

 

 

Preghiere a Santa Barbara (4 dicembre)

https://www.facebook.com/apostolidellapace/

http://www.ilsorrisodimaria.it

https://www.facebook.com/cenacoloapostolidellapace/

Articolo precedente
SETTINA ALLE ANIME DEL PURGATORIO
Articolo successivo
SAN NICOLA DI BARI – 6 DICEMBRE
Cerca nel Sito
Contatore AVE MARIA
Il Cenacolo “Il Sorriso di Maria”

Dal 3 Dicembre 2013, fino ad ora per l’APERTURA DEI CUORI AI PROGETTI DI MARIA ha offerto:

AVE MARIA

5.171.483

5.171.483

AVE MARIA

SOSTIENI IL SORRISO DI MARIA

Grazie al tuo contributo aiuterai la Regina della Pace a realizzare i suoi progetti.

Categorie
Contatti
Post Recenti
Menu